Monthly Archives

Aprile 2019

TRAVEL

La fioritura dei tulipani in Olanda ✈♡

Visitare l’Olanda durante la fioritura dei tulipani era decisamente uno di quei piccoli sogni che avevo nel cassetto. Vi dirò mi sono innamorata di questa terra, mi ha piacevolmente stupito, non me lo sarei mai aspettato. Ha dei paesaggi a dir poco fiabeschi, sembra davvero di essere in una favola, tutto così tranquillo, curato nei minimi dettagli, si respira aria pura, pulita. E’ stato un viaggio rigenerante.

14042019-DNL_2739

✿ IL PERIODO DELLA FIORITURA:

14042019-DNL_3002

Ma veniamo a noi, la stagione dei tulipani va circa da metà marzo a metà/fine maggio. Il periodo migliore è metà aprile, proprio come abbiamo fatto noi, dal 13 al 16 aprile. Siamo stati fortunatissimi perché abbiamo trovato un bellissimo sole, ma ahimè faceva un freddo terribile sopratutto per via del vento. Quindi munitevi di una bella giacca pesante, cappello e sciarpa. Quello che abbiamo fatto noi è stato 2 giorni ad Amsterdam e 2 giorni nei pressi di Lisse dove appunto ci sono la maggior parte dei campi. Direi che 2 giorni sono stati più che sufficienti, fate conto che Amsterdam e Lisse distano solo 30 minuti, quindi potete benissimo unire le due cose.

✿ COME SPOSTARSI E DOVE ALLOGGIARE.

Vi consiglio assolutamente di affittare una macchina in modo che possiate spostarvi più facilmente da un campo all’altro, altrimenti usando i mezzi pubblici sarete innanzitutto stretti con i tempi e poi limitati, siccome i campi non sono tutti uno vicino all altro, sempre se ovviamente ne volete vedere più di uno, cosa che vi consiglio vivamente. Noi abbiamo affittato  la macchina con easycar e ci siamo trovati benissimo, scegliete voi dove e quando ritirare la macchina, comodissimo e economico.
Come aeroporto abbiamo scelto Amsterdam-Schiphol che dista pochissimo dal centro di Amsterdam e abbiamo pernottato al Ramada Amsterdam Airport Schiphol (prenotato come sempre tramite Booking) perché era un ottimo compromesso per viaggiare tra Amsterdam e Lisse. Super consigliato, accogliente, pulito, struttura nuova e con tantissimi servizi. In caso vi interessa ci sono altri due aeroporti abbastanza comodi, e sono quello di Eindhoven e quello di Rotterdam-L’Hague, il migliore rimane comunque Amsterdam-Schiphol.

✿ DOVE TROVARE I CAMPI DI TULIPANI.

14042019-DNL_2865

La zona più famosa per vedere i campi di tulipani che è quella dove siamo stati noi, ed è la zona intorno a Lisse, tra Haarlem e Leida, poco a ovest di Amsterdam. Molti consigliano di percorrere la ciclabile che da Haarlem città del bellissimo Frans Hals Museum passa per Lisse e Leida e arriva a Naaldwijk, dove ha sede la borsa del tulipano più grande del mondo, accanto a quella di Aalsmer. Quello che vi consiglio di fare è perdervi per le zone di Lisse e infilarvi in tutte le stradine possibili e immaginabili solo così troverete i campi più belli.


I campi che mi sono piaciuti di più sono stati quelli nella zona di Noordwijk che sono proprio accanto all’Hotel NH Noordwijk Conference Centre Leeuwenhorst, un panorama a dir poco pazzesco, dei colori meravigliosi.


Ma l’Olanda non offre solo i campi di tulipani da vedere, si possono trovare tantissime altre specie di fiori con dei campi bellissimi. Come i crocus, narcisi e i giacinti. Un tappeto colorato e profumatissimo.

 

✿ IL PARCO DI KEUKENHOF ✿

Immancabile tappa è il parco di Keukenhof, il parco di fiori più noto e più grande del mondo. Racchiude oltre 7 milioni di fiori da bulbo, piantati ogni anno. I giardini e le quattro serre offrono una fantastica collezione di tulipani, giacinti, narcisi, orchidee, rose, garofani, iris, gigli e molti altri fiori. Uno spettacolo per occhi, cuore e olfatto. Si trova a Lisse, tra Amsterdam e L’Aia, è facilmente raggiungibile dalle autostrade A4 (uscita Nieuw-Vennep) e A44 (uscita 3 Lisse). Il parco è aperto dal 21 marzo al 19 maggio, dalle 08.00 alle 19.30. La cassa chiude alle 18.00. Offre un ampio parcheggio e il prezzo per entrare al parco è di 18€. Potete acquistarlo direttamente sul posto oppure online (consigliato nel weekend e nei giorni di maggiore affluenza).

 

E con questo è tutto, come al solito spero che i miei consigli vi possano essere utili, fatemi sapere cosa ne pensate qui sotto con un commento oppure su instagram @giulslively che a me fa sempre super piacere. Vi lascio con una mini carrellata di foto random e vi mando un bacio grande. xoxo Giuls.

TRAVEL

Guida alle Cinque Terre ✈♡

Ben tornati a tutti, dato l’arrivo della bella stagione sono finalmente qui per parlarvi delle Cinque Terre. Uno dei territori più incontaminati d’Italia, caratterizzato da cinque borghi super colorati e arroccati. Vi sembrerà di trovarvi in un quadro, immersi nel verde della natura, tra mare e piccoli borghi, un paradiso terrestre. Se volete farvi una bella escursione  il percorso a piedi è di circa 8 ore. Altrimenti il treno, che è la soluzione più veloce e comoda, tranquilli  in ogni paesino c’è la stazione con il treno che vi porta da un paese all’altro, vi avviso i biglietti singoli costicchiano (contando che si fanno si e no 2 minuti di treno). Quindi ciò che vi consiglio è di fare la Cinque Terre Card. Molto comoda e non dovrete comprare i biglietti ogni volta, e risparmiate decisamente. Vi dirò è possibile visitarle tutte in un giorno ma non ve le godrete pienamente, meglio starci due o tre giorni per poterle vedere con calma e assaporarvele tutte per bene.

 

✿ RIOMAGGIORE ✿

01092018-DNL_7673

Partiamo in bellezza con il mio borgo preferito tra tutti, anche se è davvero piccino. E’ il primo che si incontra arrivando da La Spezia, sarà il vostro punto di partenza. E’ la più orientale e la più meridionale tra le cinque, ed è di una bellezza unica. Caratterizzato da queste casette colorate che seguono lo schema delle case-torri. Da Riomaggiore ha inizio la via dell’amore che vi porterà fino a Manarola, ma purtroppo da qualche anno è stata chiusa. Tra l’altro uscendo dalla stazione si passa nella galleria “Sequenza della memoria”, un murales polimaterico meraviglioso composto da migliaia di tesserine.

 

✿ MANAROLA ✿

29042018-DNL_0893

 Secondo borgo, Manarola. Credo sia la più apprezzata e la più fotografata da tutti. Che dire non ha bisogno di parole, sembra una cartolina per quanto è bella, non potete non vederla anche di sera con tutte le luci accese che si rispecchiano nel mare. Nella parte marina troverete un sentiero che vi porterà su un promontorio dove potrete vedere Manarola dall’alto e godere di una vista mare pazzesca. Sul promontorio c’è anche un ristorantino adorabile che si chiama Nessun Dorma, ormai diventato super instagrammabile data la vista impagabile che ha su Manarola dall’alto.

 

✿ CORNIGLIA ✿

29042018-DNL_1028

Eccoci al terzo borgo, forse quello meno apprezzato. Questo perché è diverso da tutti gli altri siccome non avrete la solita vista delle casette a picco sul mare (case-torri) che caratterizzano le Cinque Terre. Per arrivarci vi aspetta una bella e lunga passeggiata immersi nella natura , ci si arriva salendo la “Lardarina” una scalinata di 377 gradini. Per questo è molto sopraelevata rispetto al livello del mare, infatti la terrazza principale offre una vista mare stupenda, ed è bellissimo passeggiare tra i vicoletti di Corniglia e prendersi un bel gelato. Ps può essere molto affollata nei mesi di punta e viene difficile godersela e visitarla al meglio, questo vale anche per tutti gli altri borghi. Quindi sveglia al mattino presto e via in esplorazione.

29042018-DNL_1024

 

✿ VERNAZZA ✿

01092018-DNL_7709

Vernazza è il mio secondo borgo preferito, incastonato tra mari e monti, è pazzesco. E’  l’unico porto naturale delle Cinque Terre. Proprio questo porto lo rendo unico e speciale rispetto agli altri borghi. E’ bellissimo rilassarsi sulle rocce e ammirare le abitazioni tipiche tutte colorate e le barchette dei pescatori che si fanno cullare dal mare, quel suono meraviglioso delle onde, che pace.  Suggestive le viuzze piene di negozietti in cui perdersi. Non dimentichiamoci la piazza che c’è davanti al porto, altrettanto strepitosa. Ma la parte migliore a mio parere è il panorama che si ha dall’alto dove si vede in tutta la sua bellezza Vernazza con il suo splendido mare e le sue cassettine colorate. Ci si arriva percorrendo il sentiero che porta a Monterosso, assolutamente da non perdere. Questo borgo è un tripudio di colori che vi lascerà a bocca aperta.

 

✿ MONTEROSSO ✿

10042019-city_monterosso_big_1

Ed eccoci giunti al quinto e ultimo borgo. Monterosso viene scelto sopratutto dalle famiglie che vogliono passare qualche giorno al mare, dato che c’è una bella spiaggia ed è la più grande, proprio come il borgo stesso. Credo sia perfetto come base per poter visitare in vari giorni per bene tutti i borghi delle Cinque Terre. E’ diviso in due, da una parte la zona di Fegina (zona residenziale) dall’altra il porto vecchio (centro storico). Nella zona Fegina la più movimentata c’è la stazione ferroviaria, un’ampia zona residenziale con tanto di tantissimi locali e la bellissima passeggiata lungo mare. La zona del porto vecchio invece è colma di tipici vicoli stretti, dove si trovano enoteche, ristoranti, focaccerie e gelaterie.

 

Questo era tutto, spero davvero tanto che i piccoli consigli che vi ho dato per visitare al meglio le Cinque Terre vi possano essere utili.
Come al solito fatemi sapere cosa ne pensate. Vi abbraccio forte. Alla prossima, Giuls. xx